Claudio Di Manao

In una tipica mattinata caraibica dei primi anni ’90 l’ex consulente finanziario ed immobiliare Claudio Di Manao, tra ventagli di mare blu, barracuda ed altri pescetti colorati rinasce alla subacquea. Non solo decide subito di ricominciare ad immergersi: vuole diventare  istruttore, il che gli sembra un’ottima scusa per esercitare professionalmente la sua attività preferita: il vagabondaggio in paesi caldi. Dopo anni di ‘divemasterato’ in Scozia, Inghilterra, Messico e Caraibi diventa istruttore nel 1996 a Grand Cayman.
Per una serie di motivi che non è mai stato in grado di spiegare, Claudio Di Manao si reca a Sharm el Sheikh, in Egitto e ci resta per ben undici anni. L’ambiente surreale di Sharm el Sheikh gli suggerisce di scrivere ‘Figli di Una Shamandura’, il suo primo libro che diventa un Cult. Ovviamente non l’avrebbe mai immaginato.
Gli viene offerto di collaborare con importanti portali come GoRedSea. Inizia a lavorare come free-lance e non solo nella subacquea.
Nel 2008 realizza Tra Cielo e Mare, rubrica per la Radio Svizzera e viene invitato a scrivere testi e sceneggiature di documentari. In questo campione della sua carriera, cioè adesso, collabora regolarmente con: AlertDiver, il magazine del DAN, Diver Alert Network, con il Corriere del Ticino, quotidiano svizzero di Lingua Italiana e con ScubaZone, il magazine subacqueo in Italiano più letto e più scaricato nella storia della subacquea e, come potete constatare, con imperialbulldog.com.


Sonia Festa

Sono nata a Roma nel 1975. Fin da piccola decido di intraprendere gli studi scientifici. Conseguo una desiderata laurea in Biologia. Ho lavorato in svariati Istituti di Ricerca. Ho sempre avuto la passione per la salute e il benessere psico-fisico.
Nel 2006 mi iscrivo ad un master sulla nutrizione olistica e frequento dei corsi sui fiori di Bach. Sottopongo marito, familiari, amici e cane a tutti i miei trattamenti, diete e integratori alimentari.
Sono un tipo che vuole sempre sperimentare. Attualmente, lavoro all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Da 10 anni mi occupo di malattie rare. Ho insegnato per 4 anni anatomia, dermatologia e fisiologia. Le mie ultime fatiche sono le mie 2 bellissime figlie.
Con loro utilizzo cibi sani, prodotti naturali e spero di riuscire ad insegnare loro ad amare e rispettare questa nostra terra!


Barbara Dalla Bona

Sono nata nel Gennaio del 1981, nel cuore della fredda pianura pontina, con sangue veneto e occhi siciliani.
Da bambina Latina e’ tutto il mio mondo, da esplorare e conquistare con una bici e un po’ di fantasia ma, nell’adolescenza, la provincia si fa stretta. Inizio a viaggiare e mi conquista una Londra dinamica e multiculturale. All’universita’ mi trasferisco a Roma; frequento la facolta’ di Scienze Naturali e rimango affascinata, piu’ di quanto non lo fossi gia’, dalla magia nascosta in ogni fenomeno naturale.
La mia voglia di conoscere il mondo, pero’, e’ irrefrenabile. Viaggio per Africa, India e America centrale finche’ non decido di frequentare un anno accademico a Valencia, in Spagna. Dopo la mia laurea collaboro con il Centro di Ricerca Interuniversitario sulla Biodiversita’; nel frattempo vinco una borsa di studio post lauream per svolgere un progetto di ricerca sull’ecologia delle specie vegetali esotiche in una prestigiosa universita’ californiana. E’ li’ che, per la prima volta, sento la nostalgia della mia pianura con i suoi laghi e le sue spiagge.
Al ritorno da quella esperienza fantastica mi butto a capofitto in un progetto di educazione e interpretazione ambientale nel territorio del Parco Nazionale del Circeo; progetto in corso ed evoluzione gia’ da un paio d’anni ma che da quel momento diventa la mia attivita’ principale.
La voglia di conoscere il mondo e il piacere di comunicarlo sono le due forze che alternativamente o spesso in congiunzione determinano ancora la rotta della mia vita.


Maria Vittoria Modica

Sono nata a Roma nel 1976. Da che ho memoria sono affascinata dalla diversità del mondo animale: la mia passione sono gli invertebrati marini con i loro innumerevoli stili di vita.
Ho studiato Biologia e mi sono specializzata in Zoologia con un dottorato di ricerca all’Università La Sapienza di Roma. La mia attività di ricerca è incentrata sulla biodiversità marina, la biologia e l’evoluzione dei molluschi gasteropodi, e la caratterizzazione di molecole bioattive prodotte da alcuni predatori marini.
Collaboro con vari gruppi, per lo più in Italia, Francia e Stati Uniti, e spesso partecipo a campagne di raccolta in Mediterraneo e altrove. Mi piace trasmettere agli altri la mia passione per la ricerca e la natura: spesso tengo lezioni e seminari per vari corsi universitari, ed ho partecipato a diverse attività di divulgazione scientifica e naturalistica.
Sono una lettrice accanita ed onnivora, amo viaggiare, praticare yoga e ballare.


Marianna Savarese

Presentarmi come una Naturalista, prima ancora di specificare il mio nome, è oramai una mia inguaribile usanza distintiva. Sono Marianna Savarese, ventiquattrenne laureata con lode in Gestione e Tutela del Territorio e delle Risorse Naturali, nata e cresciuta nella bellissima Napoli. Sin da piccola ho manifestato una passione sfegatata per la Natura, tanto da farmi regalare manuali sul riconoscimento delle piante e degli animali, e da costruirmi un formicaio in teca da osservare ogni giorno con amore ed ammirazione.
Ho sempre saputo quale fosse la mia strada: conoscere e proteggere l’Ambiente. Parallelamente agli studi universitari ho partecipato, e partecipo tutt’ora, a numerose attività di ricerca scientifica in campo; collaboro con l’Istituto di Gestione della Fauna con attività di monitoraggio e censimento utili per la stesura di VIA e VAS, per la riqualificazione ambientale e la tutela delle risorse naturali. Per due anni mi sono specializzata nel competitivo campo degli studi ornitologici, mediante tecniche di cattura e inanellamento a scopo scientifico, presso un sito Natura2000/SIC/ZPS/Ramsar in provincia di Caserta e, ancora oggi, continuo prendendo parte a progetti di biomonitoraggio nazionali e internazionali.
A seguito di incarichi come guida naturalistica ed esperto ambientale in progetti scolastici, mi sono molto avvicinata alla delicata sfera della divulgazione scientifica e dell’educazione ambientale; qui posso trasmettere l’entusiasmo e l’interesse che mi caratterizzano, ma soprattutto lavoro per assistere alla nascita di una generazione sensibile alla problematica ambientale che è, a parer mio, la chiave per un futuro migliore, in cui tutti gli uomini possano davvero godere del Diritto ad un ambiente sano, previa la sua tutela e uno sviluppo sostenibile. Ora, dopo due anni di esperienza, sono diventata responsabile provinciale del settore Educazione della LIPU di Napoli e guida naturalistica esperta del Real Orto Botanico di Napoli.


Chiara Baù

Chiara Baú nata e cresciuta a Milano. Ciò che la contraddistingue sono l’interesse e la passione per il mondo della natura, che l’hanno spinta dapprima a conseguire una laurea in Scienze naturali con una tesi di campo della durata di due anni nel Parco Adamello Brenta alla ricerca dell’orso bruno introdotto in base a un progetto europeo denominato “Life Ursus”, ed in seguito a perseguire e approfondire questo interesse con successive tappe di esplorazione e viaggi in luoghi remoti, selvaggi, come il Canada e l’Alaska dove ha potuto avere numerosi incontri con gli orsi grizzly.
Proprio nell’isola di Kodjak ha potuto concretizzare la passione per l’orso con la realizzazione di un interessante documentario trasmesso in seguito su circuito televisivo. E su questo leit motiv notevole interesse hanno pure suscitato le conferenze a sfondo naturalistico da lei tenute in frequentate località turistiche di montagna.
Continua a viaggiare sia per diletto che per lavoro esaudendo la sua continua curiositá.
La scrittura, la fotografia sono il minimo comune denominatore che tuttora la portano a vivere con estrema semplicitá le esperienze piú diversificate.


Vittoria Amati

Sono nata a Roma. La mia adolescenza è influenzata dal contesto cinematografico nel quale cresco. Dai ventanni in poi lavoro come fotografa in Italia e in Inghilterra lavorando per riviste di subacquea, musica, cinema e reportage. Creo nel 2000 il sito ImperialBulldog dedicato alla diffusione di informazioni sull’ambiente.
Il sito usa molte delle foto che ho scattato in giro per il mondo soprattutto quelle foto di natura scattate nei Parchi. Insieme a Domenico (art director del sito) elaboriamo le foto per renderle visualmente più dinamiche e innovative. Adottiamo la stessa tecnica per elaborare le foto subacquee che scatto nel 2010 e 2011 in Indonesia. La mostra viene esposta al Museo di Zoologia di Roma a Giugno 2011 dal titolo “Creature da Amare”.
Sono laureata in Politics and International Relations all’Università di Londra. Le mie passioni oltre all’ambiente marino sono la scienza e l’esplorazione.