Monumenti dell’Oceano

Bisogna ammettere che l’amministrazione Bush non ha mai dato grandi risultati dal punto di vista ambientale, anzi! Finalmente, però, abbiamo la possibilità di applaudire l’ultima scelta dell’ex Presidente. Bush ha deciso di creare 3 Monumenti nazionali nell’ Oceano Pacifico, per un totale di 505.775 Kilometri quadrati. Grazie a questa decisione, insieme alla protezione delle isole Hawaii nel 2006, il Presidente americano forse più contestato nella storia politica si è dimostrato colui che ha protetto gli oceani come nessun altro al mondo! Le regioni che faranno parte dei futuri Monumenti Nazionali sono aree molto ricche dal punto di vista biologico: squali, diverse specie di balene, uccelli marini, coralli unici e diversi ecosistemi di profondità. Considerato che uno dei problemi più pressanti negli oceani di oggi è la pesca eccessiva, nel 60% di queste aree verrà vietata completamente questa attività di prelievo. Cosa dovrà fare Il Presidente Obama per proseguire in questa via di scelte positive? Sicuramente mettere una toppa nella più grossa colpa dell’amministrazione uscente: i cambiamenti climatici. L’istituzione di un’area protetta così immensa è un punto di partenza, ma per poter realmente proteggere i nostri oceani tutti noi dovremo impegnarci in questa battaglia ancora più grossa.

LINKS:
www.latimes.com
www.greenpeace.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.