Bio

Nasce a Roma e trascorre la sua adolescenza in un ambiente profondamente legato al cinema.

Dal 1980 comincia a realizzare i primi servizi di itinerari subacquei italiani per la rivista Il Subacqueo. Collabora, in seguito, con riviste di musica, cinema e viaggio per le quali effettua reportage, backstage e ritratti.

Nel 1985 le sue foto di personaggi e reportage effettuati per Epoca, Amica, Elle Italia, W, Tattler, Gente Viaggi e Panorama vengono promosse e distribuite dall’agenzia fotografica Grazia Neri. In questo decennio fotografa scrittori, attori, cantanti, registi, attori, politici e tycoons.

Per Epoca realizza i suoi più importanti reportage: la visita di Renzo Arbore in Sudan nel 1987 per il progetto Care International, la campagna shock anti pelliccia in collaborazione con Oliviero Toscani e la nomina di Benazhir Bhutto a Primo Ministro in Pakistan.

Da alcuni anni Vittoria Amati si occupa di fotografia subacquea. I suoi scatti dedicati agli ecosistemi marini, la loro elaborazione e interpretazione, affrontano in modo assolutamente nuovo e personale il tema ambientale.

Creatività e potenzialità grafiche di Photoshop danno vita alle opere esposte nella Galleria Sabatini nel febbraio 2010 per la mostra Re-Think, Re-Cycle, Re-Paint e a quelle della mostra Stinging Colors, del maggio 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *