Gocce di bellezza… nelle miniere abbandonate in Val Graveglia

Sono sempre stato affascinato dalla forma e bellezza delle gocce d’acqua. Se si è buoni osservatori si riesce a capire che ve ne sono di mille forme dipendenti da diversi fattori come la velocità, la densità e non per ultimo dal tipo di supporto dal quale si staccano.

Val Graveglia, cave, mine, miniere, Nature photography, macrophotographt, drops, fotografia naturalistica, close-up, goccia, drop

La perfezione può essere raggiunta sola dalla natura, non dagli uomini!! Miniera abbandonata, Val Graveglia

Però la mia indole “naturalistica” non mi ha mai permesso di allestire un set in casa. Per tutti i soggetti che fotografo devo sentirmi parte dell’ambiente nel quale opero, devo percepire l’atmosfera che mi circonda, sentirne i profumi, essere emotivamente coinvolto in quello che faccio..

Val Graveglia, cave, mine, miniere, Nature photography, macrophotographt, drops, fotografia naturalistica, close-up, goccia, drop

E’ un piccolo mondo nascosto…. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Come ben sapete, sono due anni e mezzo che ricerco miniere abbandonate nella mia amata Val Graveglia, durante le esplorazioni ed i conseguenti servizi fotografici più volte mi sono fermato ore ed ore a fotografare minuscole “stalattiti” con appese in cima altrettanto minuscole gocce che pian piano si allungano e poi si staccano cadendo a terra…

Val Graveglia, cave, mine, miniere, Nature photography, macrophotographt, drops, fotografia naturalistica, close-up, goccia, drop

La piccola stalattite ha un pattern che sembra una tessitura.. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Stiamo parlando di soggetti che misurano da 1 cm (la concrezione) a pochi millimetri (la goccia)!!!

Val Graveglia, cave, mine, miniere, Nature photography, macrophotographt, drops, fotografia naturalistica, close-up, goccia, drop

Gocce, concrezioni e trasparenze.. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Val Graveglia, cave, mine, miniere, Nature photography, macrophotographt, drops, fotografia naturalistica, close-up, goccia, drop

Sembra ghiaccio ma invece è semplicemente calcare… Miniera abbandonata, Val Graveglia

Le condizioni di scatto sono estreme, il buio ti avvolge come una nebbia, illumini solo la piccola porzione di galleria che la tua torcia sul casco punta. Spesso ho persistenti gocciolii addosso o peggio ancora sull’attrezzatura che per fortuna è tropicalizzata, il freddo, l’umidità ed il fango fanno il resto…

L'amico d'infanzia Carlo Tripepi compagno di mille avventure! Miniera abbandonata, Val Graveglia

L’amico d’infanzia Carlo Tripepi compagno di mille avventure! Miniera abbandonata, Val Graveglia

Mi chiederete, ma chi te lo fa fare??? La risposta è semplice, lo spirito d’avventura legato a quello dell’esplorazione mescolando il tutto con la passione della fotografia naturalistica. Ma torniamo all’argomento gocce…..

 

Ogni situazione deve essere sfruttata al meglio.. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Ogni situazione deve essere sfruttata al meglio.. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Si possono fare foto dello stesso soggetto con risultati completamente differenti. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Si possono fare foto dello stesso soggetto con risultati completamente differenti. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Le possibilità fotografiche sono moltissime, le tecniche che possiamo usare possono variare anche solo nella fonte luminosa. Nelle due precedenti foto si tratta dello stesso soggetto ma uno è illuminato dai flash mentre il secondo è “dipinto” dalla luce di una piccola torcia led.

Val Graveglia, cave, mine, miniere, Nature photography, macrophotographt, drops, fotografia naturalistica, close-up, goccia, drop

Si possono anche far accendere dal loro interno con la giusta tecnica.. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Il discorso che affronteremo è molto più profondo di quello che vi possiate immaginare: non c’è semplicemente una goccia da riuscire a fotografare al volo, cioè “bloccata in aria” e staccata dalla concrezione, bensì faremo insieme un viaggio in una dimensione che i nostri occhi ed il nostro cervello non riescono a percepire e che mai ci saremmo immaginati esistesse, sto parlando di quel millesimo di secondo dallo stacco della goccia fino alla scomparsa della stessa dal fotogramma!!

E' incredibile cosa riesca a creare la natura con una semplicissima goccia.. Miniera abbandonata, Val Graveglia

E’ incredibile cosa riesca a creare la natura con una semplicissima goccia.. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Forme sinuose s'inseguono per 1/1000 di secondo.. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Forme sinuose s’inseguono per 1/1000 di secondo.. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Ebbene, in quello spazio che pensiamo sia vuoto esiste un mondo tutto da scoprire, una nuova dimensione, forme infinite che solo con tecniche ed attrezzatura dedicata alla macrofotografia riusciremo a svelare e vi assicuro ne rimarrete stupiti ….il viaggio inizia!

Con la giusta tecnica possiamo dare "vita" al soggetto. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Con la giusta tecnica possiamo dare “vita” al soggetto. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Giocando con le forme ed i colori della natura. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Giocando con le forme ed i colori della natura. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Questo spazio di tempo che corrisponde ad una minuscola frazione di secondo, probabilmente non sarà mai riempito da forme identiche ma varieranno continuamente all’infinito.

Assolutamente disarmante nella sua semplicità. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Assolutamente disarmante nella sua semplicità. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Uno sfondo blu pr cambiare l'atmosfera. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Uno sfondo blu pr cambiare l’atmosfera. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Dopo i primi risultati faticosamente ottenuti, ho preso entusiasmo, affinato la tecnica ed inserito nuova attrezzatura come un flash ad illuminare lo sfondo. La bellezza di queste forme è sia nella loro varietà e numero che nella loro disarmante semplicità, in ambedue i casi riescono ad emozionarmi ad ogni scatto e questo mi piace!

Un gioiello naturale. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Un gioiello naturale. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Quando fotografiamo questo tipo di soggetti la concentrazione è al massimo, il silenzio è rotto solo dal “click” della fotocamera, le ore passano senza che ce ne accorgiamo e spesso sono i morsi della fame che ci fanno guardare l’orologio!

Il mio viso dentro la goccia... Miniera abbandonata, Val Graveglia

Il mio viso dentro la goccia… Miniera abbandonata, Val Graveglia

Ma il risultato che mi auguro sempre è il “congelare” nel loro veloce movimento, microgoccioline fra la stalattite e la goccia principale!!

Cascata di perle. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Cascata di perle. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Dentro la goccia lo sfondo è a fuoco!! Miniera abbandonata, Val Graveglia

Dentro la goccia lo sfondo è a fuoco!! Miniera abbandonata, Val Graveglia

Come avete notato la bellezza di questi soggetti non è solo nelle forme delle gocce e nella loro dinamicità, concentrate per un attimo la vostra attenzione sulla concrezione, notate di cosa è stata capace la natura, ha creato disegni e patterns che neppure il più rinomato stilista proverebbe a disegnare!!

Magniche concrezioni all'interno della goccia. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Magniche concrezioni all’interno della goccia. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Come già accennato è difficile trovare un soggetto “comodo”, spesso sono più alti del cavalletto oppure sotto pareti sgocciolanti o, come nell’ultima uscita, è lo spesso strato di finissimo fango che ci impedisce movimenti fluidi.

Spesso posizionare il cavalletto necessita di fantasia. Nella foto il fotografo Manuel Zucchini. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Spesso posizionare il cavalletto necessita di fantasia. Nella foto il fotografo Manuel Zucchini. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Per fortuna normalmente è solo il cavalletto che si sporca ma rientrando verso la macchina, al primo ruscello diamo una bella lavata facendolo tornare “nuovo”…

L'arte di arrangiarsi ed adattarsi ad un ambiente insolito. Miniera abbandonata, Val Graveglia

L’arte di arrangiarsi ed adattarsi ad un ambiente insolito. Miniera abbandonata, Val Graveglia

Mi auguro che questo viaggio in un micro mondo “invisibile” ai nostri occhi vi abbia affascinato quanto lo ha fatto con me, è emotivamente entusiasmante fotografare un qualcosa che “non esiste” almeno all’apparenza….

A presto con un nuovo Report sempre inerente le miniere della mia amata Val Graveglia! Un caro saluto e tutti!!

Claudio Pia

www.claudiopia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.