Novità in cosmesi naturale

Skin cream and beauty flower

Per molti acquistare prodotti bio è un vero e proprio “stile di vita” che abbraccia non solo gli acquisti quotidiani, ma orienta il proprio comportamento di consumatore consapevole in un’ottica di maggiore attenzione alla sostenibilità ambientale, alla salute e al benessere naturali.

Per quello che riguarda i cosmetici, un primo passo l’abbiamo raggiunto l’11 marzo 2013, quando  in tutta la UE è entrato in vigore il divieto di testare e commercializzare ingredienti e prodotti cosmetici che siano stati sperimentati sugli animali. L’11 luglio 2013, invece, entrerà in vigore il nuovo regolamento europeo sui cosmetici (n.1223/2009), con disposizioni che cercano di garantire maggiormente la tutela della salute e l’informazione dei consumatori, vigilando sulla composizione e l’etichettatura dei prodotti.

La cosmesi naturale nasce dalla terra ed è un concentrato di vita. Il suo scopo è quello di far risaltare la bellezza più autentica che deriva dalla naturalezza del corpo. Un cosmetico naturale contiene ingredienti poco elaborati, di origine vegetale, i prodotti profumano di erbe e fiori e sono unici e irripetibili, perché cambiano di anno in anno in armonia con la natura.
Oggi molti sono i marchi con prodotti che per qualità, sicurezza e certificazione, rappresentano una giusta soluzione, senza danneggiare noi o l’ambiente.
Aiutano in tal senso i recenti standard internazionali di certificazione, come Natrue e Cosmos, rilasciati da enti certificatori accreditati. Per avere, per esempio, il marchio Bioagricert, gli ingredienti naturali di origine biologica devono superare il 95% della composizione. Online è possibile trovare l’elenco completo delle aziende e dei cosmetici certificati, con relative composizioni.
Oggi molti sono i marchi con prodotti che per qualità, sicurezza e certificazione, rappresentano una giusta soluzione senza danneggiare noi o l’ambiente. Tra questi ci sono: Lavera Naturkosmetik, fornisce cosmetici davvero naturali utilizzando liposomi a base vegetale per gli effetti riparatori e acido ialuronico per idratare le pelli sensibili; i cosmetici sono totalmente privi di conservanti, profumi, coloranti sintetici, derivati dal petrolio e da siliconi, contengono essenze naturali da piante da agricoltura biologica e i test dermatologici vengono effettuati solamente su volontari umani e non su animali. Logona, fornisce sia prodotti per la cura del corpo che cosmetici a base di oli vegetali premium e cere, estratti di erbe distillati floreali provenienti da agricoltura biologica; non utilizza coloranti, conservanti sintetici, prodotti della petrolchimica, SLS/ SLES, profumi sintetici. Wala (Dr. Hauschka cosmesi) con una linea cosmetica speciale, in linea con la filosofia aziendale, studiata per la cura e la salute della pelle. Uno dei prodotti che ha sempre destato la mia diffidenza, per la presenza di elementi chimici tossici è lo smalto. Ho scoperto recentemente che esiste uno smalto che non contiene alcune residuo di petrolio, di agenti tossici come il toluene, DBP o formaldeide. Si tratta di smalti ad essicazione rapida, estremamente resistenti e dotati di un inibitore UV. Si chiamano Priti NYC e sono stati creati dalla ex modella Kim D’Amato (vegan girl); contengono una collezione di più di 100 smalti per unghie atossici. C’è anche una linea per bambine, chiamata Priti Princess. Entrambi gli smalti si eliminano con prodotti a base di soia.
Negli ultimi anni, si è diffusa la bella possibilità di frequentare uno degli innumerevoli corsi di cosmetici naturali fai da te, in cui si utilizzano vegetali freschi e di stagione. Con il faidate si ha, inoltre, l’importante possibilità di modificare le ricette in base alle esigenze specifiche e personali.
Durante questi seminari, solitamente, è possibile scoprire le piante utili per la cura della pelle e dei capelli, il modo migliore per realizzare impacchi, maschere, unguenti, creme, pomate e gel.
Ce ne sono un po’ in tutta Italia, promossi da associazioni culturali, molto spesso si svolgono in location naturali bellissime come parchi naturali.
Insomma perché non provare!

L’articolo fa parte del  libro di Sonia “Naturalmente Sonia, alimentazione e benessere per genitori e bambini. Il libro è una raccolta degli articoli scritti da Sonia negli ultimi 3 anni.
Oggi molti sono i marchi con prodotti che per qualità, sicurezza e certificazione, rappresentano una giusta soluzione, senza danneggiare noi o l’ambiente. Aiutano in tal senso i recenti standard internazionali di certificazione, come Natrue e Cosmos, rilasciati da enti certificatori accreditati. Per avere, per esempio, il marchio Bioagricert, gli ingredienti naturali di origine biologica devono superare il 95% della composizione. Online è possibile trovare l’elenco completo delle aziende e dei cosmetici certificati, con relative composizioni.Oggi molti sono i marchi con prodotti che per qualità, sicurezza e certificazione, rappresentano una giusta soluzione senza danneggiare noi o l’ambiente. Tra questi ci sono: Lavera Naturkosmetik, fornisce cosmetici davvero naturali utilizzando liposomi a base vegetale per gli effetti riparatori e acido ialuronico per idratare le pelli sensibili; i cosmetici sono totalmente privi di conservanti, profumi,  coloranti sintetici, derivati dal petrolio e da siliconi, contengono essenze naturali da piante da agricoltura biologica e i test dermatologici vengono effettuati solamente su volontari umani e non su animali. Logona, fornisce sia prodotti per la cura del corpo che cosmetici a base di oli vegetali premium e cere, estratti di erbe distillati floreali provenienti da agricoltura biologica; non utilizza coloranti, conservanti sintetici, prodotti della petrolchimica, SLS/ SLES, profumi sintetici. Wala (Dr. Hauschka cosmesi) con una linea cosmetica speciale, in linea con la filosofia aziendale, studiata per la cura e la salute della pelle.

Uno dei prodotti che ha sempre destato la mia diffidenza, per la presenza di elementi chimici tossici è lo smalto. Ho scoperto recentemente che esiste uno smalto che non contiene alcun residuo di petrolio, di agenti tossici come il toluene, DBP o formaldeide. Si tratta di smalti ad essicazione rapida, estremamente resistenti e dotati di un inibitore UV. Si chiamano Priti NYC e sono stati creati dalla ex modella Kim D’Amato (vegan girl);  contengono una collezione di più di 100 smalti per unghie atossici. C’é anche una linea per bambine, chiamata Priti Princess. Entrambi gli smalti si eliminano con prodotti a base di soia.

Negli ultimi anni, si è diffusa la bella possibilità di frequentare uno degli innumerevoli corsi di cosmetici naturali fai da te, in cui si utilizzano vegetali freschi e di stagione. Con il faidate si ha, inoltre, l’importante possibilità di modificare le ricette in base alle esigenze specifiche e personali.

Durante questi seminari, solitamente, è possibile scoprire le piante utili per la cura della pelle e dei capelli, il modo migliore per realizzare impacchi, maschere, unguenti, creme, pomate e gel.

Ce ne sono un po’ in tutta Italia, promossi da associazioni culturali, molto spesso si svolgono in location naturali bellissime come parchi naturali.

Insomma perché non provare!

 

Per approfondire:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *