Il mio giardino di piante officinali

piante-officinaliNon è facile convogliare le energie dei bambini. Mi spiego meglio. Ogni pomeriggio bisognerebbe inventare per loro qualcosa di nuovo o cercare di stimolare la loro fantasia.

Siccome io e le mie bambine stiamo attraversando un momento di cambiamento importante e, io ho sempre creduto che la natura potesse esserci d’aiuto, mi sono inventata il nostro giardino “medicinale”. Impiegare tempo ed energie positive nel piantare, coltivare e prendersi cura di piante particolari, che poi possano anche aiutarci a stare meglio. Noi facciamo una cosa per loro, loro un giorno saranno utili a noi.

Le mie piccole assistenti ne sono entusiaste! Io ho scelto la tipologia di piante e mi sono fatta consigliare da un esperto per “mantenerle in vita”. Si tratta di piante immunostimolanti perenni. Magari può essere d’aiuto anche a voi questo genere di esperienza, perciò la condivido.

Cominciamo con la mia preferita, l’Artemisia. Questa pianta erbacea di origine cinese si chiama Artemisia annua, volgarmente erba magica. Si può mettere in vaso o piantare in giardino, in posizione soleggiata. Può anche arrivare a dimensioni ragguardevoli (5 metri). In giardino non deve essere annaffiata spesso, mentre in vaso si.

Si tratta di un erba dalle proprietà antibatteriche e antivirali. Viene utilizzata, solitamente, sotto forma di tintura madre, ottenuta dai fiori e dalle foglie giovani.
[…]

L’intero articolo fa parte del nuovo libro di Sonia “Naturalmente Sonia, alimentazione e benessere per genitori e bambini. Puoi continuare a leggerlo acquistandolo. Il libro è una raccolta degli articoli scritti da Sonia negli ultimi 3 anni.

Alcuni medici dell’Università della California hanno studiato gli effetti di questa pianta e hanno notato che è in grado di intervenire nella distruzione delle cellule tumorali del polmone. E sembra che l’effetto sia velocissimo, bastano solo 16 ore. I dati scientifici indicano che sia più attiva nei casi di elevata concentrazione di ferro, quindi solo per alcuni tipi di tumore.

Poi abbiamo messo l’Echinacea. L’Echinacea purpurea è una pianta facile da coltivare e resistente (anche al freddo). Cresce sia all’ombra che al sole (lo preferisce). Deve essere ben innaffiata. E’ originaria dell’America settentrionale. Fiorisce in estate.

E’ una pianta meravigliosa. Si possono utilizzare tutte le sue parti: fiori, radici, foglie. Aumenta le difese immunitarie ed è un ottimo antibiotico, antifungino e antinfiammatorio. Anche questa, di solito, si usa come tintura madre. E’ indicata anche  per la preparazione di pomate. Ha azione cicatrizzante.

Abbiamo poi piantato l’Astragalo. In realtà, quella partita con l’Astagalus è una sfida. Infatti, ci vogliono 2- 3 anni per farlo fiorire e circa 4 anni per avere radici pronte all’uso terapeutico. Però, ho detto alle bambine che tutto ciò che amiamo e trattiamo con cura, ci darà poi i frutti perfetti. Ci vuole solo un po’ di pazienza. Spero di riuscire a spuntarla anche con questa prima o poi!

E’ una pianta che ama il sole. Può raggiungere i 70 cm di altezza. Ha una lunga radice flessibile. E’ originaria dell’estremo oriente e della Cina. E’ molto utilizzata nella medicina tradizionale cinese. Ha un’azione tonificante e immunostimolante. Riduce la pressione sanguigna e ha un’azione cardiotonica, è un epatoprotettivo. Viene studiato il suo effetto come terapia di supporto per i malati di HIV.

Una pianta l’ha scelta direttamente mia figlia più grande. E’ la sua passione, la lavanda. La Lavanda officinalis o angustifolia è molto resistente e non richiede tanta acqua. Preferisce il sole e può arrivare a raggiungere il metro di altezza.

I suoi bellissimi fiori viola sono ricchi di oli essenziali. Hanno azione calmante, antisettica. Si usano per fare fumenti in caso di catarro. E’ indicata nei casi di insonnia ed è un ottimo cicatrizzante, anche per la perdita dei capelli.

Con quale potevamo finire? Con l’Aloe vera! Eh si, abbiamo messo anche questa. L’Aloe barbadensis è una pianta grassa che preferisce il sole e non richiede tanta acqua. Può raggiungere il metro d’altezza.

Le sue innumerevoli proprietà mi hanno fatto pensare che era meglio averla in casa. Ha azione lassativa, è indicata per le scottature, è antinfiammatoria e lenitiva. E’ antivirale e antibatterica. Mia figlia ha sofferto di dermatite atopica e mi è stata consigliata come rimedio per la sua pelle sensibile.

Il gel di aloe è la parte utilizzata per i prodotti cosmetici; è estratto dalla parte acquosa delle foglie.

Io l’ho trovato molto divertente. Voi che esperienza avete?

Per approfondire:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *